Un eroe Dei Nostri tempi - 1955
image0 image1

Sinossi

Pusillamine, paranoico e calcolatore, Alberto Menichetti vive con la zia, che gli ha insegnato la diffidenza per il prossimo e la paura di compromettersi con il mondo. E’ un giovane impiegato che, al fine di avere sempre un alibi, annota in un block notes tutto ciò che gli accade. Corteggia la giovanissima e fidanzata Marcella ma quando scopre che è minorenne si ritrae. Proprio a causa della sua eccessiva prudenza finisce sempre per cacciarsi nei guai: per non aderire ad uno sciopero si finge malato e finisce con l’essere realmente sottoposto ad una operazione chirurgica e, per cercare di disfarsi della polvere da sparo ritrovata in un ripostiglio di casa, viene sospettato di essere l’autore di un attentato dinamitardo. La sua vigliaccheria lo porta ad accusare la sua capoufficio che, innamorata di Alberto, lo aiuta e riesce a farlo scagionare dichiarando di aver passato la notte insieme, in cambio della promessa di matrimonio. Scoperto il vero autore dell’attentato Alberto si rimangia la parola data e, per non correre ulteriori rischi, si arruola nella polizia.

Cast Artistico

Alberto Sordi (Alberto Menichetti), Franca Valeri (la capoufficio, vedova De Ritis), Giovanna Ralli (Marcella), Tina Pica (Clotilde), Mario Carotenuto (Gustavo), Leopoldo Trieste (Aurelio), Alberto Lattuada (il capoufficio), Carlo Pedersoli (Fernando), Giulio Calì, Lina Bonivento, Paolo Ferrara, Mino Doro, Ciccio Barbi, Jone Frigerio, Nino Vinelli, Lea Migliorini, Mario Meniconi, Paola Quagliero, Carlo Mozzarella, Vera Valentini, Giorgio Berti, Giuliana Manoni, Rosanna Fabrizi, Pietro Carloni, Anna Durante.

Cast Tecnico

Regia: Mario Monicelli – Soggetto: Rodolfo Sonego –  Sceneggiatura: Rodolfo Sonego, Mario Monicelli – Fotografia: Tino Santoni – Scenografia: Carlo Egidi  – Musica: Nino Rota – Montaggio: Adriana Novelli – Direttore di produzione: Gino Mordini - Produzione: Titanus-Vides – Distribuzione: Titanus - Origine: Italia.
Syrus.Blog